Il nostro Blog

Lo strumento della nostra connessione con voi.
Vi suggeriamo anche di seguirci sui vari social network premendo gli appositi pulsanti posizionati nella parte alta del sito.

Lavoro occasionale accessorio - nuova normativa

voucher_lavoro_accessorio

In data 15 giugno 2017 è stato approvato dal Senato della Repubblica la conversione in legge del decreto legge n. 50/2017. Tale conversione ha reintrodotto il lavoro occasionale accessorio nel nostro ordinamento nelle modalità che di seguito proverò ad illustrarvi.

Per prima cosa è doveroso fare un'anticipazione: il lavoro occasionale accessorio ad oggi non è ancora operativo!

Affinché sia operativo manca:

  1. La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale;
  2. L'attivazione delle procedure telematiche e la pubblicazione delle varie circolari attuative

A onor del vero il punto 2 non andrebbe nemmeno chiarito in quanto si ritiene che in un normale paese tali aspetti dovrebbero essere preventivamente trattati ma ormai la logica è di "normare" un aspetto e poi attendere le circolari che ne permettano l'utilizzo. 

Terminata la vena polemica vediamo nel dettaglio come funzioneranno per le aziende (tralasciando quindi, per il momento, l'utilizzo da parte dei privati e dalla Pubblica Amministrazione).

LIMITI

  • Ogni prestatore non potrà percepire, DALLA TOTALITA' DEI COMMITTENTI, compensi superiori ad euro 5000,00;
  • Ogni committente non potrà superare la soglia di euro 5000 PER LA TOTALITA' dei prestatori;
  • Ogni committente non potrà erogare compensi, al medesimo prestatore, superiori ad euro 2500,00

E' allo stesso tempo vietato il ricorso al lavoro occasionale accessorio quando, nei sei mesi precedenti, il prestatore sia stato titolare di un rapporto di lavoro subordinato, o di collaborazione coordinata e continuativa, con lo stesso committente.

Non potrà fare ricorso al lavoro occasionale accessorio l'azienda che abbia alle proprie dipendenze più di 5 dipendenti a tempo indeterminato.

Non potranno fare ricorso a questa tipologia contrattuale le imprese del settore edile o affine oppure, più in generale, le imprese nell'ambito di appalti di opere o servizi.

DIRITTI DEL LAVORATORE

Il prestatore di lavoro ha diritto al riposo settimanale, al riposo giornaliero e alle pause come stabilito dalla normativa per la generalità dei rapporti di lavoro. E' allo stesso modo soggetto a tutta la normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

PROCEDURA OPERATIVA

Utilizzatore e prestatore dovranno registrarsi su di un'apposita procedura informatica resa disponibile dall'INPS che supporterà tutte le operazione di erogazione e di accreditamento dei compensi. I pagamenti potranno essere fatti dai committenti utilizzando il modello F24 chiarendo però che non potranno essere utilizzati, a tal fine, eventuali crediti.

La misura minima del compenso orario è pari a 9,00 euro netti l'ora (equivalenti a circa 12.37 euro l'ora)

Almeno un ora prima dell'inizio dell'attività lavorativa il committente dovrà effettuare una comunicazione all'INPS indicando:

  • dati identificativi del prestatore;
  • luogo di svolgimento della prestazione;
  • oggetto della prestazione;
  • la data e l'ora di inizio e di termine della prestazione;
  • il compenso pattuito per la prestazione in misura non inferiore ad euro 36.00 e per prestazioni di durata non superiore a 4 ore continuate nell'arco della giornata;

in caso di mancato svolgimento della prestazione il datore di lavoro dovrà, entro i 3 giorni successivi, comunicare che la prestazione non si è svolta. Oltre tale periodo l'INPS effettuerà comunque il pagamento al prestatore;

SANZIONI

In caso di superamento delle 280 ore di lavoro con il medesimo prestatore, o comunque dei limiti precedentemente indicati, il rapporto di lavoro si considererà a tempo pieno ed indeterminato.

In caso di violazione nella procedura di comunicazione preventiva si applicherà una sanzione non diffidabile di importo compreso tra 500.00 e 2500.00 euro PER OGNI PRESTAZIONE LAVORATIVA GIORNALIERA PER CUI RISULTA ACCERTATA LA VIOLAZIONE.

Ad oggi non è dato avere maggiori informazioni rispetto a quelle sopra indicate. Successivamente alla pubblicazione della norma e all'emanazione delle varie circolari ecc. torneremo sull'argomento cercando di aumentarne la chiarezza.

 

Lavoro Occasionale Accessorio - Istruzioni per l'u...
Disegno di Legge - Lavoro breve, Lavoro intermitte...

Related Posts

 

Commenti

Ancora nessun commento
Already Registered? Login Here
Ospite
Domenica, 24 Settembre 2017

Immagine Captcha