siclavorowebIl mercato del lavoro é in continua evoluzione e ormai sono rare le situazioni in cui un’azienda non sia soggetta alla normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. Il Testo Unico per la Sicurezza ha stabilito che tutte le aziende che occupano lavoratori, ai sensi del D.lgs 81/2008, sono soggette a tutti gli obblighi da questo imposti.
Ai fini della sicurezza per i lavoratori non si intendono solo i lavoratori dipendenti, ma anche, ad esempio, i soci di società. In pratica solo le ditte individuali prive di dipendenti e i datori di lavoro domestici sono esclusi da tali obblighi.
Il nostro Studio non si occupa direttamente di sicurezza nei luoghi di lavoro, ma svolge un’ importante funzione di controllo e coordinamento al fine di una corretta applicazione della disciplina e riduce al minimo la possibilità di sanzioni che, in questo ambito, hanno tutte valenza penale.
Per realizzare il meglior servicio disponibile ci coordiniamo con altri Professionisti, come ad esempio avvocati e periti, al fine di redigere tutta la documentazione tecnica necessaria. Inoltre ci appoggiamo a diverse Agenzie di Formazione per permettere di frequentare i corsi obbligatori e, laddove possibile, ai nostri Clienti permettiamo di attingere direttamemente dai Fondi Interprofessionali. In questo modo garantiamo sicurezza e una ulteriore riduzione dei costi.
Giusto per dare una idea inseriamo in seguito le principali misure presenti nel Testo Unico (Fonte: www.cliclavoro.gov.it):

  • la valutazione di tutti i rischi per la salute e sicurezza
  • la programmazione della prevenzione, mirata ad un complesso che integri in modo coerente nella prevenzione le condizioni tecniche produttive dell'azienda nonché l'influenza dei fattori dell'ambiente e dell'organizzazione del lavoro
  • l'eliminazione dei rischi e la loro riduzione al minimo in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso técnico
  • il rispetto dei principi ergonomici nell'organizzazione del lavoro, nella concezione dei posti di lavoro, nella scelta delle attrezzature e nella definizione dei metodi di lavoro e produzione
  • la riduzione dei rischi alla fonte
  • la sostituzione di ciò che è pericoloso con ciò che non lo è, o è meno pericoloso
  • la limitazione al minimo del numero dei lavoratori che sono, o che possono essere, esposti al rischio
  • l'utilizzo limitato degli agenti chimici, fisici e biologici sui luoghi di lavoro
  • la priorità delle misure di protezione collettiva rispetto alle misure di protezione individuale
  • il controllo sanitario dei lavoratori
  • l'allontanamento del lavoratore dall'esposizione al rischio per motivi sanitari inerenti la sua persona e l'adibizione, ove possibile, ad altra mansione
  • l'informazione e formazione adeguate per i lavoratori
  • l'informazione e formazione adeguate per dirigenti e i preposti
  • l'informazione e formazione adeguate per i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza
  • le istruzioni adeguate ai lavoratori
  • la partecipazione e consultazione dei lavoratori
  • la partecipazione e consultazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza
  • la programmazione delle misure ritenute opportune per garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza, anche attraverso l'adozione di codici di condotta e di buone prassi
  • le misure di emergenza da attuare in caso di primo soccorso, di lotta antincendio, di evacuazione dei lavoratori e di pericolo grave e inmediato
  • l'uso di segnali di avvertimento e di sicurezza
  • la regolare manutenzione di ambienti, attrezzature, impianti, con particolare riguardo ai dispositivi di sicurezza in conformità alla indicazione dei fabbricanti.  

Come potete notare riuscire a gestire tutti questi aspetti puó risultare molto complicato e soprattutto comporta un gran investimento in termini di tempo.
Come G. E P. Associati ci proponiamo dunque come Vostro partner per riuscire a prevenire e garantire la sicurezza di tutti i Vostri impiegati e dei Vostri interessi economici.